Se il contribuente è gravemente malato e non presenta la dichiarazione dei redditi (o questa non risulta essere integralmente fedele), le sanzioni per omessa dichiarazione non sono dovute. Questo il principio affermato dalla Commissione tributaria regionale per la Sicilia nella decisione relativa alla causa patrocinata dall’avvocato tributarista prof. Alessandro Dagnino, managing partner di LEXIA Avvocati, e dall’associato dello studio avv. Antonino Calcò.

“La sentenza – ha affermato l’avvocato Dagnino – segnala un notevole punto di diritto in materia di tutela del contribuente che per comprovate ragioni di salute non ha potuto assolvere agli obblighi fiscali. La pronuncia – ha aggiunto – assume un particolare rilievo alla luce dell’emergenza epidemiologica in corso e del dibattito sulle scadenze fiscali che nelle scorse settimane ha interessato l’opinione pubblica. Infine – ha concluso Dagnino – va considerata l’importanza della decisione che, arrivando da un giudice d’appello regionale, segna un orientamento destinato ad assumere valore in tutta la Regione”.

 

RASSEGNA STAMPA

Leggi l’articolo pubblicato su BlogSicilia.it

Leggi l’articolo pubblicato su LiveSicilia.it

Leggi l’articolo pubblicato su IlSicilia.it

 

Il caso è stato trattato dal professore Dagnino anche nella rubrica fiscale da lui trattata sul TgMed di TRM.