Lexia lancia LexiaVerse (qui il link), l’ufficio virtuale nel Metaverso di Spatial. Ad annunciarlo sono i managing partner Alessandro e Francesco Dagnino.

Sviluppato negli scorsi mesi, LexiaVerse ha lo scopo di avviare un canale per l’esplorazione continua del potenziale del metaverso, anche per chi opera nel mondo legale.

L’ambiente è stato progettato per riflettere attraverso il design e gli elementi all’interno l’immagine e i valori dello studi. Lo scopo è quello di infondere, sebbene in un ambiente virtuale, lo stile distintivo di Lexia.

Lo studio è rivolto a due finalità. Da una parte promuovere la collaborazione interna e dall’altra potenziare l’engagement con i clienti.

Con l’adozione crescente del lavoro a distanza e con la dispersione geografica delle nostre sedi, grazie a LexiaVerse i team avranno la possibilità di incontrarsi in un ambiente dinamico, coinvolgente ed interattivo che si propone di stimolare il rafforzamento dei legami tra i colleghi e migliorare quindi il lavoro di squadra.

Secondo i managing partner di Lexia l’ufficio virtuale può contribuire a migliorare l’interazione con la clientela (specialmente per le aziende del settore Tech) superando le distanze e offrendo un’esperienza vivace e coinvolgente in linea con l’impegno dello studio a fornire un servizio eccellente e a coltivare relazioni durature con i nostri clienti.

Con l’ufficio nel metaverso, inoltre, Lexia avanza un invito ai clienti, ai collaboratori e fornitori e ai partner, ovverosia quello di esplorare il potenziale del metaverso così da valutarne i vantaggi e i limiti applicati ai servizi legali.

“LexiaVerse – commentano Alessandro e Francesco Dagnino, managing partner di Lexia – è un notevole passo verso la comprensione dell’intersezione tra mondo virtuale e business. In LEXIA, ci impegniamo a monitorare da vicino il progresso tecnologico e sfruttarlo a vantaggio dei nostri clienti e della nostra organizzazione”.