Puglia. Novità in tema di sviluppo delle FER

Contenuti
Download Area
Scarica il PDF
Download

In data 27 luglio 2023, la Regione Puglia ha approvato la Delibera n. 997, con la quale ha emanato l’atto di indirizzo in tema di politiche per la promozione e lo sviluppo delle energie rinnovabili nel territorio regionale.

 

La Giunta regionale della Regione Puglia con la Delibera 997/2023, in particolare, ha previsto e ribadito quanto segue:

  • la Regione è tenuta ad adottare, nelle more dell’approvazione della proposta di aggiornamento del Piano Energetico Ambientale Regionale (“PEAR”), il proprio indirizzo in tema di politiche sulle energie rinnovabili. Di queste dovrà tenersi espressamente conto sin da subito nei provvedimenti amministrativi di competenza regionale nonché in quelli endoprocedimentali regionali in seno alle procedure statali da adottarsi per il rilascio dei titoli autorizzativi degli impianti FER;
  • la sezione Transizione Energetica deve dichiarare la pubblica utilità, l’indifferibilità e l’urgenza dei progetti e degli interventi strategici per la transizione energetica del Paese;
  • è necessario riconoscere priorità istruttoria ai procedimenti che convergono sugli obiettivi del PNRR e a quelli situati nelle aree idonee che saranno definite dalla Regione in forza dell’art. 20, comma 4, del D.lgs. 199/2021;
  • il Direttore del Dipartimento Sviluppo Economico è tenuto a costituire, di intesa con i Direttori dei Dipartimenti coinvolti nell’iter autorizzativo, un apposito gruppo di lavoro interdipartimentale che avrà il compito di provvedere all’istruttoria dei procedimenti autorizzativi aventi ad oggetto le istanze di impianti FER correlate ad impianti alimentati ad idrogeno;
  • è essenziale che la Regione preveda misure di compensazione e di riequilibrio ambientale sia nei propri provvedimenti amministravi sia come prescrizioni vincolanti nei provvedimenti di intesa forte ed in quelli endoprocedimentali regionali;
  • gli uffici competenti dovranno effettuare il monitoraggio periodico degli strumenti regionali vigenti, al fine di adeguare i predetti strumenti al mutato quadro normativo;
  • gli uffici competenti dovranno, inoltre, operare un bilanciamento tra la necessità di diffusione delle fonti rinnovabili e la necessità di tutela dell’ambiente, del paesaggio e dello sviluppo del territorio, conformemente agli orientamenti ed agli obiettivi imposti dalla normativa europea ed alle previsioni recate dagli strumenti di programmazione nazionale.

Per maggiori dettagli si invita a consultare il testo della Delibera disponibile al link.

 

Data
Consulta i nostri professionisti